CZ 24

Ceska Zbrojovka VZ24 (CZ 24)

in calibro 9 corto

CZ 24 destra

Un dipendente della Mauser, Josef Nickl, aveva progettato una pistola in calibro 9 parabellum, ma la Mauser non si era dimostrata interessata a produrla.

Ma quando Nickl fu inviato in Cecoslovacchia dalla Mauser non perse tempo e propose la sua pistola, oggi nota come VZ 22, camerata inizialmente in calibro 9 Nickl e successivamente in calibro 9pb.

Dalla VZ 22, grazie a svariate modifiche, nacque la CZ 24 in calibro 9 corto oggetto di queste note.

Loriano Franceschini ricorda che la CZ 24 non fu mai venduta sul mercato civile.

Si stima che la produzione sia stata di circa 200.000 pezzi.

Nel 1938 ci fu l’annessione della Cecoslovacchia alla Germania, ed i tedeschi recuperarono tutto il materiale bellico, e delle CZ 24 che recuperarono ne inviarono, il 26 Settembre del 1940, 3.285 in Finlandia.

Quella che vediamo in questa scheda è una CZ 24 utilizzata dai finlandesi:

CZ 24 punzone finlandese

Nel 1951 di quel lotto di 3.285 pistole, sopravvissute alla “Guerra di Continuazione” contro l’invasore russo, ne erano rimaste 1.723 che furono vendute come residuati bellici nel 1986.

Ecco una carrellata di punzoni.

Le scritte sulla sommità del carrello. La presenza del leone rampante sulla destra della matricola indica che la produzione è avvenuta prima del marzo 1939, e successivamente al 1936 perchè le guancette dell’arma sono di materiale sintetico.

CZ 24 bindella

In effetti l’anno ce l’abbiamo sotto gli occhi, il 1937, ed il brutto punzone del banco di prova italiano ci ricorda che questa pistola ha girato per quattro anni prima di arrivare in Italia, dal 1986 (anno della dismissione in Finlandia) al 1990 (anno della bancatura):

CZ 24 punzoni

Si tratta indubbiamente di un’arma storicamente significativa, che sono felice di avere in collezione.

CZ 24 sinistra

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *